Dezutto Maria Antonietta

 
Dezutto Maria Antonietta

nato nel 1922
Torino

7 Racconti

0.0 min
Tra i momenti di svago durante la giovinezza, la signora Dezutto ricorda il cinema, i balli all'Associazione degli Artiglieri, le opere al Teatro Regio.
visualizzato 3290 volte
0.0 min
Dopo la liberazione si potè finalmente tirare un sospiro di sollievo, anche se ci volle molto tempo prima di ritornare alla normalità. Del '45 la signora Maria Antonietta ricorda soprattutto la brutalità delle ritorsioni contro coloro che prima avevano sostenuto l'occupazione nazifascista.
visualizzato 3258 volte
4.9 min
Per la signora Maria Antonietta la percezione dell'occupazione e della Resistenza fu molto più forte in campagna piuttosto che a Torino. In campagna i rastrellamenti erano più frequenti, anche se il minor controllo permetteva di riunirsi più liberamente, soprattutto nelle ore serali.
visualizzato 4110 volte
4.2 min
Quando la famiglia era sfollata a Strambino, la signora Maria Antonietta per raggiungere lo stabilimento Fiat a Torino usava un tandem e portava con sè una collega più anziana. Sempre in bici accompagnava la madre alla ricerca del buon pane bianco che in quel periodo si sfornava di rado.
visualizzato 4889 volte
4.6 min
La vita della signora Maria Antonietta è profondamente legata alla Fiat: qui lavorò dal 1936 al 1968, dalla sede di via Cuneo a Mirafiori, dal centro paghe a quello meccanografico, e conobbe il futuro marito.
visualizzato 3791 volte
1.8 min
Quando lavorava in Fiat la signora Maria Antonietta era obbligata a partecipare al sabato fascista sfilando in divisa nel Parco del Valentino.
visualizzato 3201 volte
0.0 min
Anche quando la famiglia si trasferì a Strambino per sfuggire ai bombardamenti, la signora Maria Antonietta ogni giorno doveva raggiungere Torino per lavorare in Fiat.
visualizzato 4030 volte